La settimana è iniziata da poche ore. Saranno altri sette giorni da dedicare alla flânerie? Quella che si è conclusa non è andata benissimo: nemmeno un cosciotto di gazzella. Se si decide di vivere allo stato brado si devono mettere in conto anche i periodi di carestia.

Ci sono momenti in cui rimpiango di non aver scelto la via dello zoo. In gabbia, ma con un guardiano che passa a riempirti la ciotola. Mi capita soprattutto verso le sei e mezzo del mattino, quando di solito gli occhi mi si aprono come se fossero collegati a un orologio atomico. Allora sento molto distante il rumore dei veicoli che percorrono la Paullese: furgoni pieni di muratori orobici, camion colmi di merci da scaricare, dipendenti che preferiscono partire prima per evitare la congestione all’imbocco della tangenziale est e l’impossibilità di trovare un parcheggio a Rogoredo.

Mi sento in colpa in quei momenti, per questo mi alzo prestissimo anche se non ho nulla di urgente da fare.

Anche io partivo molto presto in quei due soli anni in cui sono stato in uno zoo, ovvero ho lavorato come dipendente. Dal 1991 al 1993, poi ho detto basta. Non capivo come mai dovessi restare chiuso in una stanza fino a una certa ora anche quando avevo ormai fatto tutto quello che dovevo fare.

Cosa facevo in quella stanza? Questo:

Ho trovato per caso questa immagine su Internet. Un utente eBay vendeva l’intera enciclopedia dell’Arte della Pesca, edita da De Agostini e da me curata come redattore, grafico, photo editor eccetera per 120 settimane. Non ricordo nulla delle tecniche per pescare il barbo, però mi è rimasto impresso nella memoria il tremendo modo di scrivere degli esperti che collaboravano all’opera. “La trota è un simpatico pennuto che va colto di sorpresa alle spalle” è una delle frasi che non si cancellerà mai dalla mia memoria. E che ancora mi è ronzata in testa in questi giorni. “Il trota è un simpatico (?) pennuto che va colto di sorpresa alle spalle”.

NB: rispondo a chi mi ha scritto. “Pennuto” non è un mio refuso. L’autore aveva proprio scritto così, intendendo “pinnuto”.

Advertisements